LAVORO: MURO (FLI), MONTI NON APPLICHI FORMULA ‘GHE PENSI MI’

Staff

(AGENPARL) – Roma, 28 mar – “Sembrava tramontata l’epoca in cui Berlusconi pronunciava sprezzante “ghe pensi mi” intendendo che da solo avrebbe risolto i problemi dell’Italia, invece la dichiarazione con la quale il Presidente Monti ha evidenziato la marginalità dei partiti in merito al dibattito sul lavoro ci appare non alla stregua di una battuta, ma una posizione da contestare totalmente”. Così il capogruppo FLI in Commissione lavoro Luigi Muro. “Non è divaricando la distanza tra i partiti e la società che si affrontano i problemi del paese e un tema così delicato quale la riforma del mercato del lavoro, ma lavorando con pazienza e concretezza alla soluzione delle criticità e mettendo al centro la stipula di un nuovo patto generazionale tra coloro che sono stati investiti dalla riforma delle pensioni e i giovani che devono essere i beneficiari di tali sacrifici”, aggiunge. “Perciò – conclude Muro- e’ necessario affrontare senza tabù tale tema ponendosi due semplici domande: fino a oggi il mercato del lavoro ha funzionato? Ha creato posti di lavoro e opportunità per i giovani? Nelle domande sono già contenute le risposte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

LAVORO: FLI, APPREZZIAMO RISPOSTA FRONERO MA ORA DA PAROLE A FATTI

(AGENPARL) – Roma, 19 apr – “Apprezziamo la risposta rassicurante del ministro Fornero alla nostra interpellanza. Ma è arrivato il momento di passare dalle parole ai fatti e dare risposte concrete agli esodati che ancora aspettano di conoscere il loro destino. Noi siamo certi che il ministro Fornero mantenga gli […]

Subscribe US Now