Category Archives: Interrogazione Parlamentare

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA AL SIG.MINISTRO DEGLI INTERNI

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA
AL SIG.MINISTRO DEGLI INTERNI PER SAPERE

PREMESSO

che Il Consiglio comunale di Castellammare di Stabia con atto deliberativo del dicembre 2010 ha molto opportunamente deciso di  dedicare l’aula consiliare del detto comune ai Giudici Falcone e Borsellino eroi antimafia e modello per i giovani italiani;

–    che ad oltre un anno dalla deliberazione nulla è avvenuto in merito alla esecuzione del deliberato, neanche la semplice apposizione di una  targa nella  più totale sciatteria amministrativa in un territorio particolarmente sensibile sotto l’aspetto della contiguità di ambienti malavitosi alla vita politica ed amministrativa della città stabiese;

Interrogazione a risposta immediata 3.02004 del 10 gennaio 2012

Interrogazione a risposta immediata 3.02004 del 10 gennaio 2012
Presentata dall’on. Luigi Muro
Risposta in Aula mercoledì 11 gennaio 2012
Iniziative per la salvaguardia delle graduatorie di merito e per l’immediato assorbimento delle graduatorie vigenti da parte del Ministero dello sviluppo economico con riferimento al concorso pubblico a 107 posti bandito nell’ottobre 2008 dall’Istituto nazionale per il commercio estero

Al Ministro dello sviluppo economico.

Interrogazione a risposta scritta – Al Presidente del Consiglio dei Ministri

Interrogazione a risposta scritta – Al Presidente del Consiglio dei Ministri

Per sapere – premesso che:

l’art. 35 del decreto c.d. “salva-Italia” attribuisce all’Antistrust la facoltà di esprimere un parere sugli atti “di qualsivoglia amministrazione pubblica” cui la P.A. dovrà necessariamente adeguarsi; in caso contrario l’Antitrust potrà ricorrere al giudice amministrativo impugnando l’atto in presunto contrasto con le norme sulla concorrenza;

l’Antitrust potrà esercitare tale controllo rispetto a tutti gli atti della P.A., ivi compresi i regolamenti, che non sono atti normativi in senso stretto;

inoltre, l’Antitrust potrà avvalersi per la proposizione del ricorso dell’Avvocatura dello Stato, il che potrebbe portare a situazioni di incompatibilità tenuto conto che è sempre la stessa Avvocatura dello Stato che viene chiamata a patrocinare in giudizio la pubblica amministrazione;

LETTERA APERTA AL MINISTRO PER LA GIUSTIZIA

On.le Luigi Muro

On.le Sig. Ministro per la Giustizia

 

Avv. Prof. Paola Severino

Il suo intervento  sul regime carcerario lascia ben sperare : no a condoni, sì a interventi di sistema. Che si ricominci finalmente a parlare dell’ormai  desueto termine “riforme”? E’ una bella speranza per tutti.

Per ridurre il numero (e le pene) dei detenuti non occorre varare  indulti o amnistie, ma consentire un più largo uso del braccialetto elettronico.

Oggi i detenuti nella carceri italiane sono oltre 67.000. Essi costano allo Stato circa  400,00 € al giorno. Un fiume di denaro:  quasi 10 miliardi di euro. Di essi, il 28% è in attesa di giudizio.

Le statistiche, a cinque anni dall’indulto, sono abbastanza rassicuranti: solo il 30% è tornato a delinquere. Mentre il dato è capovolto per coloro che scontano tutta intera la pena: ben il 70% torna a commettere delitti nello stesso arco temporale. Ciò a prova quel che è risaputo: le carceri, ignobilmente sopraffollate, sono una scuola di criminalità e non, come vuole la nostra costituzione, un luogo di riabilitazione.

Quanto costa, invece, una detenzione in casa propria con il braccialetto elettronico? Secondo le stime più attendibili, circa  25 euro al giorno (compreso i controlli remoti e gli eventuali sopralluoghi).

Interrogazione a risposta immediata 3.01855 del 27 settembre 2011 presentata dall’on. Muro e risposta in aula mercoledì 28 settembre 2011

Interrogazione a risposta immediata 3.01855 del 27 settembre 2011

presentata dall’on. Muro

Risposta in Aula mercoledì 28 settembre 2011

Iniziative del Governo in ordine ai sequestri delle navi Savina Caylyn

e Rosaria D’Amato e alla liberazione degli ostaggi

MURO

Al Ministro degli affari esteri.

– Per sapere – premesso che:

dal mese di febbraio 2011 sono state poste sotto sequestro, unitamente agli equipaggi, la moto nave «Savina Caylyn» e, dal mese di aprile 2011, la moto nave «Rosalia D’Amato»;

INTERROGAZIONE PARLAMENTARE 27/09/2011

Al Presidente del Consiglio ed al Ministro per gli Affari Esteri per sapere

PREMESSO

che sin dallo scorso mese di febbraio sono state poste sotto sequestro unitamente agli equipaggi la M/N “SAVINA CAYLIN e dal mese di aprile 2011 la M/N  Rosalia D AMATO

che nonostante numerose assicurazioni il tempo intercorso non risulta tollerabile anche nonostante la assoluta ragionevolezza delle famiglie degli undici marittimi italiani sequestrati