Category Archives: Generale

Risoluzione del 28/02/2011

Risoluzione presentata da
Luigi MURO

La XI Commissione,
premesso che :

–    la legge n. 124 del 3 maggio 1999 ha ,tra l’altro,stabilito il trasferimento del personale ATA  ed ITP dal ruolo degli enti locali a quelli dello Stato riconoscendo a tali categorie l’anzianità di servizio maturata presso l’ente di provenienza,ai fini giuridici ed economici;

–    il successivo decreto interministeriale ha preso atto dell’accordo tra ARAN e sindacati che,di fatto,ha reso vano il disposto dell’art. 8 della medesima L. 124/99 prevedendo l’inquadramento dei dipendenti ATA ( personale ausiliario,tecnico ed amministrativo) e ITP( insegnanti tecnico pratici) in una posizione stipendiale pari o immediatamente inferiore al trattamento goduto nell’anno 1999 prevedendo un assegno ad personam al fine di contemperare sia le esigenze dei lavoratori sia le esigenze di aumento di spesa da parte dello Stato;

GOVERNO:MURO (FLI), BERLUSCONI INVENTA DIMISSIONI POSTDATATE.

(ANSA) – NAPOLI, 9 NOV – ”Dobbiamo dare atto all’On. Berlusconi di avere grandi doti di inventiva: ha imbonito per tanti anni gli italiani e tenta ancora oggi di farlo inventandosi le dimissioni postdatate. Purtroppo per l’Italia non solo i mercati ma anche i leader europei non hanno creduto a questo novello istituto del pantheon berlusconiano, dando una chiara risposta”. Lo afferma in una nota il deputato di Fli, Luigi Muro.
”Il Terzo Polo fa bene a lavorare affinche’ in tempi rapidissimi si approvino i provvedimenti necessari per poi passare, gia’ da lunedi’, a una fase di serieta’ politica che sicuramente fara’ bene all’Italia”, aggiunge. ”Da lunedi’ il gioco dell’ex premier, che tratta le Istituzioni come se fossero legate esclusivamente ai suoi destini personali, sara’ scoperto e anche travolto dagli eventi e dalla ferma posizione delle forze positive che ancora sono presenti nel parlamento italiano”, conclude il deputato di Fli.(ANSA).

CRISI: MURO(FLI), PRONTI A SOSTENERE CALDORO PER DIFENDERE SUD.

(ANSA) – NAPOLI, 1 NOV – ”Il taglio di 8 miliardi di euro che colpirebbe il Mezzogiorno inserito da Silvio Berlusconi nella lettera inviata all’Unione europea e’ inaccettabile e va nella direzione opposta alla crescita e allo sviluppo. La regione Campania sarebbe penalizzata con un taglio di 1,5 miliardi di euro e questo non possiamo permetterlo perche’ il Paese ha bisogno di ricominciare a crescere e per farlo bisogna investire proprio in quelle realta’ del Meridione che oggi necessitano di maggiori attenzioni”. Lo afferma il deputato di Fli e coordinatore regionale in Campania, Luigi Muro. ”Fa bene il presidente della regione Campania Stefano Caldoro a opporsi a questa politica dei tagli indiscriminati.  Se il presidente del Consiglio – aggiunge – dovesse decidere di andare avanti, fregandosene del Sud e dimostrando, ancora una volta, di essere al traino della Lega, noi saremo al fianco del Governatore della Campania”.(ANSA).

 

Fli con i lavoratori dell’Irpinia.

C’è grossa soddisfazione tra le fila di Futuro e Libertà in seguito all’approvazione, alla camera dei deputati, di una mozione riguardante le iniziative da prendere per contrastare la chiusura dello stabilimento Irisbus di Valle Ufica. Il governo sarà così impegnato a rilanciare il settore dell’automotive campano, reperendo le risorse necessarie al mantenimento dell’attività lavorativa e del livello d’occupazione dello stabilimento, così come quello di utilizzazione dei macchinari già presenti al suo interno.

Sconcertante comportamento della maggioranza, ad eccezione dei deputati di origine irpina, che ha votato contro la mozione. Al contrario Fli si è presentato compatto al voto, guidato dal coordinatore campano On. Luigi Muro. Il deputato, in un intervento, ha sottolineato le difficoltà che da anni vive il meridione e lo scarso impegno del governo per favorire lo sviluppo economico. I futuristi mantengono così la promessa di sostenere le battaglie dei lavoratori irpini, mentre il governo dovrà ora presentare un piano industriale credibile e proporzionato alla gravità della situazione.Servirà, conclude Muro, vigilare su quanto detto, affinchè le belle parole possano trasformarsi rapidamente in fatti concreti.

LEGA: MURO (FLI), PARTE MODERATA RICORDI A BOSSI CHE HA GIURATO SU COSTITUZIONE

(AGENPARL) – Roma, 06 ott – “Ha ragione il Presidente Napolitano quando afferma che la Padania non esiste, perché l’Italia o cresce tutta insieme o non cresce. E Bossi non ci venga a raccontare le solite storie sulla Padania che ‘pompa i soldi’ e traina l’intero Paese”. Così Luigi Muro, deputato di Fli, che aggiunge: “Mi rivolgo a quella parte moderata della Lega, da Maroni al sindaco Tosi, perché ricordi al loro leader che è un ministro della Repubblica che ha giurato sulla Costituzione”.

 

 

MURO ( FLI) : RIFIUTI IN CAMPANIA : PREMIER INCAPACE E LEGA “SINDACATO TERRITORIALE “

IL FORTE MONITO DELLA COMMISSIONE UE PER LA MANCATA SOLUZIONE DEL ” PROBLEMA RIFIUTI” A NAPOLI ED IN CAMPANIA HA SMASCHERATO ,OVE MAI VE NE FOSSE ANCORA BISOGNO,IL BLUFF DEL PRESIDENTE BERLUSCONI CHE PIU’ VOLTE HA PROCLAMATO LA CESSAZIONE DELL’EMERGENZA E LA SOLUZIONE A REGIME DELLA PROBLEMATICA CHE ATTANAGLIA NAPOLI E LA CAMPANIA DA ANNI- HA COMMENTATO L’ON LUIGI MURO COORDINATORE REGIONALE PER LA CAMPANIA DI FLI-.

D’ALTRO CANTO LA PENOSA VICENDA PARLAMENTARE DELL’UTLIMO DECRETO RIFIUTO GIA’ DALLA SCORSA ESTATE AVEVA FATTO RISALTARE L’INCAPACITA’ DEL GOVERNO DI PROPORRE SOLUZIONI VALIDE SOPRATTUTTO PERCHE’ SOTTOPOSTO AL RICATTO DELLA LEGA FORZA POLITICA OAMAI RIPIEGATA IN UNA SORTA DI ” SINDACALISMO TERRITORIALE”.

LA MAGISTRATURA AMMINISTRATIVA AVEVA SOPPERITO ALLE MANCANZE DEL GOVERNO E ALLA SUPPONENZA DEL SINDACO DE MAGISTRIS MA CERTAMENTE NON POTEVA SODDISFARE LE ESIGENZE REALI DEL TERRITORIO CAMPANO E NAPOLETANO.

IN QUESTI GIORNI,TRA L’ALTRO, SI RIVEDONO IN PIù QUARTIERI DI NAPOLI CUMULI DI RIFIUTI.

C’E’ BISOGNO- CONCLUDE MURO-DI UN GRANDE SFORZO E DI UNA CAPACE AZIONE POLITICA CHE QUESTO GOVERNO LEGATO AI PROBLEMI GIUDIZIARI DEL PREMIER ED ALL ‘EGOISMO DELLA LEGA NON PUò PIU’ GARANTIRE.

Muro (Fli): «Solidarietà a Caldoro, certo della sua estraneità»

Il parlamentare ribadisce: «Caldoro non può pagare per tutti»

Napoli 18:37 | 27/06/2011
NAPOLI- «Voglio esprimere la più piena solidarietà mia e di tutta la classe dirigente campana di Futuro e Libertà al presidente Caldoro, che sta gestendo una situazione difficilissima. La grave crisi che Napoli vive oggi è il frutto di almeno 15 anni di fallimenti e Caldoro non può pagare per tutti». Così Luigi Muro, coordinatore campano e parlamentare di Fli ha commentato la notizia dell’iscrizione nel registro degli indagati del presidente Stefano Caldoro nell’ambito dell’inchiesta sulla crisi dei rifiuti.
«La magistratura fa il suo lavoro e compie un atto dovuto di fronte ad una situazione davvero incresciosa, ma resto comunque fiducioso – conclude – che alla fine emergerà la totale estraneità del Presidente Caldoro».

 

[Continua a Leggere]

Comunicato stampa di oggi

“La situazione di Napoli è ormai insostenibile, e i cittadini non sono più disposti a tollerare lo sciacallaggio del Governo che ha usato più volte il dramma di una città come spot elettorale”. Lo dichiara Luigi Muro, deputato di Futuro e Libertà e Coordinatore regionale della Campania, che aggiunge:  “Il Sindaco De Magistris non sembra al momento in grado di affrontare con efficacia l’emergenza rifiuti, per questo si richiede un intervento urgente dell’Esecutivo, che ha il dovere di abbandonare le logiche di parte della Lega per mirare unicamente alla tutela della salute dei napoletani”.

“Ci avviciniamo all’estate e il rischio epidemie è elevato; l’obiettivo ora è superare l’emergenza, ma l’appello è alla responsabilità di tutti i livelli di governo, Comune, Provincia, Regione e Stato affinché si  risolva in via definitiva il problema dell’attribuzione delle competenze con lo scopo di garantire a Napoli una gestione del ciclo dei rifiuti degna di un paese civile”, conclude Muro.