Monthly Archives: ottobre 2011

Fli con i lavoratori dell’Irpinia.

C’è grossa soddisfazione tra le fila di Futuro e Libertà in seguito all’approvazione, alla camera dei deputati, di una mozione riguardante le iniziative da prendere per contrastare la chiusura dello stabilimento Irisbus di Valle Ufica. Il governo sarà così impegnato a rilanciare il settore dell’automotive campano, reperendo le risorse necessarie al mantenimento dell’attività lavorativa e del livello d’occupazione dello stabilimento, così come quello di utilizzazione dei macchinari già presenti al suo interno.

Sconcertante comportamento della maggioranza, ad eccezione dei deputati di origine irpina, che ha votato contro la mozione. Al contrario Fli si è presentato compatto al voto, guidato dal coordinatore campano On. Luigi Muro. Il deputato, in un intervento, ha sottolineato le difficoltà che da anni vive il meridione e lo scarso impegno del governo per favorire lo sviluppo economico. I futuristi mantengono così la promessa di sostenere le battaglie dei lavoratori irpini, mentre il governo dovrà ora presentare un piano industriale credibile e proporzionato alla gravità della situazione.Servirà, conclude Muro, vigilare su quanto detto, affinchè le belle parole possano trasformarsi rapidamente in fatti concreti.

MURO (FLI): PER BERLUSCONI TUTTO TRANQUILLO, MA DOVE VIVE?

“Per Silvio Berlusconi è tutto tranquillo, non c’è bisogno del referendum, sulla nomina di Bankitalia c’è indecisione e per il dl Sviluppo non ci sono i soldi. Ma allora cosa ci sta a fare al governo? Berlusconi è bravo ad inventarsi favole e far credere lucciole per lanterne, questa volta però non può sbagliare, ‘i voti’ determinanti per la fiducia del 14 ottobre hanno gli occhi ben aperti. Una cosa è certa i cittadini si aspettano molto, il Paese ha bisogno di riprendersi ed è finito il tempo delle battute scontate e fuori luogo. Se avesse gestito le sue aziende come sta governando il Paese allora avrebbe fallito da tempo”. Lo dichiara il deputato e coordinatore campano di Futuro e Libertà, Luigi Muro.

GOVERNO: MURO (FLI), BOSSI DECIDE SORTI GOVERNO? SUD MUORE.

(AGENPARL) – Roma, 14 ott – “Niente di nuovo dal fronte leghista. Bossi non si smentisce mai, è lui che controlla Berlusconi. Sono parole vecchie, già sentite, ora vere come non mai. Oggi il governo ha tenuto, la maggioranza ha raggiunto il suo obiettivo ossia quello di portare il Paese verso il baratro. In tutto questo se Bossi è la componente fondamentale di questo esecutivo, come possiamo credere che il sud possa avere un’opportunità? La crescita dell’Italia si basa anche sulla ripresa economica del mezzogiorno, quindi se a decidere le sorti del governo è Bossi allora ogni speranza muore”. Lo dichiara il deputato e coordinatore campano di Futuro e Libertà, Luigi Muro.

LEGA NORD: MURO (FLI), PAROLE CANTON OFFENDONO MEMORIA STORICA

(ASCA) – Roma, 11 ott – ”Non basta spaccare una vetrina o incendiare una macchina per essere definiti guerrafondai, a volte le parole possono essere piu’ pericolose delle azioni, compreso gli articoli di uno statuto. E Canton si dice pronto a lottare con le armi per l’indipendenza della Padania, proprio come un degno rappresentante dell’estremismo leghista”. Cosi’ Luigi Muro, deputato e coordinatore regionale della Campania di Futuro e Liberta’, commenta le parole del neo eletto segretario provinciale della Lega a Varese Maurilio Canton.

”Le parole di Canton sono un sopruso nei confronti di tutti quegli uomini e quelle donne che hanno sofferto gli anni della guerra e che sono morti per l’unita’ d’Italia e per difendere i propri ideali”, continua Muro.

”Quante altre volte ancora dovremo leggere questi ignobili attacchi? Per quanto tempo ancora gli italiani dovranno sentirsi umiliati a causa delle invettive leghiste? Noi siamo italiani, figli della stessa terra e ci riconosciamo nel tricolore”, conclude Muro.

GOVERNO: MURO (FLI), BOSSI DECIDE SORTI GOVERNO? SUD MUORE

(AGENPARL) – Roma, 14 ott – “Niente di nuovo dal fronte leghista. Bossi non si smentisce mai, è lui che controlla Berlusconi. Sono parole vecchie, già sentite, ora vere come non mai. Oggi il governo ha tenuto, la maggioranza ha raggiunto il suo obiettivo ossia quello di portare il Paese verso il baratro. In tutto questo se Bossi è la componente fondamentale di questo esecutivo, come possiamo credere che il sud possa avere un’opportunità? La crescita dell’Italia si basa anche sulla ripresa economica del mezzogiorno, quindi se a decidere le sorti del governo è Bossi allora ogni speranza muore”. Lo dichiara il deputato e coordinatore campano di Futuro e Libertà, Luigi Muro.

LEGA: MURO (FLI), PARTE MODERATA RICORDI A BOSSI CHE HA GIURATO SU COSTITUZIONE

(AGENPARL) – Roma, 06 ott – “Ha ragione il Presidente Napolitano quando afferma che la Padania non esiste, perché l’Italia o cresce tutta insieme o non cresce. E Bossi non ci venga a raccontare le solite storie sulla Padania che ‘pompa i soldi’ e traina l’intero Paese”. Così Luigi Muro, deputato di Fli, che aggiunge: “Mi rivolgo a quella parte moderata della Lega, da Maroni al sindaco Tosi, perché ricordi al loro leader che è un ministro della Repubblica che ha giurato sulla Costituzione”.

 

 

LEGA: MURO (FLI), PARTE MODERATA RICORDI A BOSSI CHE HA GIURATO SU COSTITUZIONE.

(AGENPARL) – Roma, 06 ott – “Ha ragione il Presidente Napolitano quando afferma che la Padania non esiste, perché l’Italia o cresce tutta insieme o non cresce. E Bossi non ci venga a raccontare le solite storie sulla Padania che ‘pompa i soldi’ e traina l’intero Paese”. Così Luigi Muro, deputato di Fli, che aggiunge: “Mi rivolgo a quella parte moderata della Lega, da Maroni al sindaco Tosi, perché ricordi al loro leader che è un ministro della Repubblica che ha giurato sulla Costituzione”.